Comunicato stampa: rilasciati “Ghibli” e “Giulia P.G.”, garantire sicurezza marineria siciliana

Tutto si è concluso nel migliore dei modi, sono felice e commosso perché gli uomini degli equipaggi potranno presto riabbracciare i loro cari”. L’on. Giuseppe Castiglione, sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e coordinatore del Ncd siciliano, esprime soddisfazione per il rilascio dei due pescherecci mazaresi “Ghibli” e “Giulia P.G.” che da ieri erano trattenuti al porto di Alessandria d’Egitto.

“Ho seguito da vicino l’evoluzione della vicenda e sono stati messi in campo tutti gli strumenti di cooperazione internazionale – spiega – affinché il fermo non si tramutasse in sequestro e le due imbarcazioni venissero rilasciate, di questo non possiamo che essere orgogliosi. Ringrazio in modo particolare, per quanto hanno fatto, il Ministero degli Affari Esteri, l’Ambasciata italiana in Egitto, le Capitanerie di Porto e le Direzioni marittime. Questo ennesimo episodio testimonia le difficili condizioni in cui si trovano costrette a lavorare le flotte siciliane, spesso vittime di fermi simili e del grande impatto, anche economico, che perfino un solo giorno di stop alla pesca può provocare ai danni di chi vive grazie al mare. Lavorare in sicurezza è un diritto di tutti, anche dei pescatori siciliani. Per questo – conclude l’on. Castiglione – faremo in modo di monitorare la situazione, cercando soluzioni e accordi in grado di evitare che si ripetano simili vicende”.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *